Andrea De Vecchi commenta le novità introdotte dall’AfCFTA su Il Sole 24 Ore

Gli avvenimenti geopolitici degli ultimi anni hanno accentuato l’urgenza dello sviluppo dell’economia africana, che ha visto una crescita accelerata grazie ai cambiamenti strutturali avviati anche grazie all’attuazione dell’AfCFTA (African continental free trade area). Questo accordo di libero scambio, entrato in vigore nel 2021, è finalizzato all’abbattimento delle barriere per la libera circolazione di merci e servizi fra 54 dei 55 Paesi del Continente. Favorisce così l’affermarsi di un mercato unico e liberalizzato, la circolazione del capitale e delle risorse umane per facilitare gli investimenti, lo sviluppo delle infrastrutture e la creazione di un’unione doganale continentale.

Il posizionamento degli studi professionali nel contesto creato dall’AfCFTA

Si prevede che il processo avviato dell’AfCFTA porti a “un cambiamento significativo nei regimi normativi di ciascuno Stato membro, al fine di raggiungere la coerenza e l’omogeneizzazione, con un conseguente riposizionamento delle imprese in termini di strategia, modelli di distribuzione, registrazione dei diritti di proprietà intellettuale e altre considerazioni commerciali”, ha commentato Andrea De Vecchi, CEO di Andersen Italia e Co-Regional Managing Partner Europa, nell’articolo de Il Sole 24 Ore dedicato a questa tematica. Ciò comporta una crescente esigenza di servizi professionali e consulenza integrata per orientarsi fra le novità normative e per poterne sfruttare le potenzialità.

Andersen in Africa

Andersen Global risponde efficacemente a tale richiesta attraverso la presenza dei propri Studi in 47 Paesi africani, che contano 1500 professionisti e sono impegnati a mantenere lo standard dei servizi offerti e a supportare efficacemente i clienti a livello locale e internazionale.

Inoltre, Andersen ha creato da anni il progetto The Bridge Africa-Europe che promuove le relazioni tra le aziende e la cooperazione internazionale, migliorando lo sviluppo del business sostenibile. Il progetto conta anche sulle relazioni con le istituzioni e altri consulenti per implementare strategie trasversali alle organizzazioni, promuovendo così la crescita delle imprese e l’aumento degli utili.

 

Un ulteriore approfondimento sulla posizione di Andersen Global in Africa è contenuto nell’intervista di Andrea De Vecchi sulla rivista specializzata Africa e Affari.