Pnrr e infrastrutture: il commento di Federica Reale su Italia Oggi

Italia Oggi approfondisce l’impatto del Pnrr sul settore delle infrastrutture e il suo indotto positivo sull’operato degli studi professionali. I 61.5 miliardi di Euro del Piano di ripresa e resilienza e del Piano nazionale complementare (Pnc) ha dato l’opportunità ai liberi professionisti di approfondire le competenze necessarie per fornire consulenze sempre più specialistiche.

Il commento dell’avvocato Federica Reale, senior advisor Andersen, esperta in diritto civile e amministrativo e assistenza in materia di Appalti Pubblici di Pubbliche Amministrazioni, enti pubblici e privati e  imprese, evidenzia i contenuti progettuali ai quali dovranno attenersi le richieste di contributo. Gli interventi che potranno attingere ai fondi nell’ambito dei trasporti, delle infrastrutture e della logistica integrata faranno parte delle Missioni 2 (Rivoluzione verde e transizione ecologica) e 3 (Infrastrutture per la mobilità sostenibile), e contribuiranno così alla costruzione di un sistema infrastrutturale d’avanguardia, sostenibile e digitalizzato entro il 2026.

L’elevata complessità delle norme in questione rende centrale il ruolo degli studi professionali, il cui supporto consente alle Pa e alle imprese coinvolte di rispettare le procedure burocratiche indispensabili per il successo dei progetti.