Intervista ad Andrea De Vecchi sulle competenze dei manager pubblici

Nell’ambito di un’inchiesta del Quotidiano di Sicilia sulla Pubblica Amministrazione, la giornalista Patrizia Penna firma un’intervista ad Andrea De Vecchi, CEO di Andersen in Italy, focalizzata sulle competenze tecniche e umane dei manager pubblici.

De Vecchi sottolinea come le Pubbliche Amministrazioni, qualunque sia il loro colore politico, debbano favorire la possibilità di stabilire attività economiche prevedendo e predisponendo apposite aree industriali e infrastrutture. Sostenendoreti associative e garantendo la sinergia pubblico-privato. Andrebbero anche ridotte le complessità burocratiche e le tempistiche per le varie richieste.

De Vecchi identifica nell’impegno, nella disponibilità e nel dialogo fra i diversi enti pubblici e fra questi e le associazioni private gli elementi chiave del sostegno pubblico allo sviluppo.

Le competenze tecniche che il CEO di Andersen in Italy ha indicato al Quotidiano di Sicilia come importanti per un manager pubblico, devono essere trasversali e orientate al business per una visione integrata e completa dei progetti. I professionisti dovrebbero inoltre possedere capacità di valutazione e analisi degli investimenti, attitudine nell’interpretazione dei dati, abilità nella preparazione e nella comprensione dei budget. Il performance management e il project management sono, infine, essenziali per monitorare tempi e costi del lavoro e per effettuare un reporting efficace sui progetti.