Bonus sanificazione: definiti percentuale di fruizione e codice tributo

Con provvedimento del 10.07.2020, l’Agenzia delle Entrate aveva definito i criteri e le modalità di applicazione del credito di imposta per la sanificazione e l’acquisto di dispositivi di protezione individuale, introdotto dal c.d. Decreto Rilancio n. 34/2020. Tra i criteri stabiliti vi era la possibilità di fruire di un credito d’imposta pari al 60% delle spese sostenute – comunque non superiore ad euro 60.000,00. Inoltre, era previsto che l’ammontare massimo del credito d’imposta dovesse essere pari all’importo richiesto (con apposita istanza trasmessa telematicamente entro il 07.09.2020) moltiplicato per la percentuale resa nota con apposito provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate nel rispetto del limite di spesa fissato a 200 milioni di euro per l’anno 2020.

Con provvedimento dell’11.09.2020, l’Agenzia delle Entrate ha pertanto stabilito la percentuale di fruizione del credito d’imposta, pari al 15,6423%. Tale percentuale deve essere applicata all’importo risultante dall’ultima comunicazione validamente presentata, con arrotondamento del risulto all’unità di euro: per conoscere il credito effettivamente spettante a ciascun contribuente sarà possibile consultare l’area personale del cassetto fiscale.

Le modalità di fruizione del credito d’imposta spettante sono le seguenti:

  1. detrazione in dichiarazione dei redditi, indicando l’importo del credito nel quadro RU del Modello Redditi relativo al periodo d’imposta nel quale la spesa si considera sostenuta;
  2. utilizzo del credito in compensazione mediante modello F24, da trasmettersi esclusivamente attraverso i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate;
  3. cessione, anche parziale, del credito a soggetti terzi tra i quali si identificano anche istituti di credito e altri intermediari finanziari.

Con riferimento al punto 2) di cui sopra, si precisa che l’Agenzia delle Entrate, con risoluzione del 14.09.2020, ha istituito il codice tributo 6917 “Credito d’imposta sanificazione e acquisto dispositivi di protezione – articolo 125 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34”, ai fini dell’utilizzo in compensazione mediante F24. Nella compilazione del modello di pagamento, detto codice dovrà essere esposto nella sezione “erario”, indicando altresì quale anno di riferimento l’anno 2020.

 

 

Martina Borlandelli