Articolo de La Repubblica sul convegno Andersen sul Tax Credit Cinema

La Repubblica pubblica un articolo sul convegno organizzato da Andersen in collaborazione con il ministero dei Beni Culturali (Dg Cinema), sul credito d’imposta per il settore cinema e audiovisivo.

A beneficiare degli aiuti, applicabili dal primo gennaio 2017, le imprese esterne al settore che investono nel cinema italiano; le società di produzione e post-produzione; i distributori di pellicole italiane; le imprese nostrane che lavorano per produzioni straniere; e gli esercenti che gestiscono le sale.

400 milioni di euro a disposizione, ogni anno. Finanziamenti alimentati dalle entrate fiscali che lo Stato ricava da 5 settori (distribuzione cinematografica di video e programmi televisivi, proiezione cinematografica, programmazione e trasmissioni televisive, erogazioni di servizi di accesso a Internet, telecomunicazioni fisse e mobili).