Regime forfettario: sezioni Ateco rilevanti per l’esclusione

L’Agenzia delle entrate, con la circolare 9/E/2019 pubblicata in data 10 aprile 2019, è tornata ad approfondire alcune tematiche relative regime forfettario, ed in particolare si è soffermata sulla nuova causa ostativa rappresentata dal controllo diretto o indiretto in “società a responsabilità limitata o associazioni in partecipazione, le quali esercitano attività economiche direttamente o indirettamente riconducibili a quelle svolte dagli esercenti attività d’impresa, arti o professioni”.

Giova preliminarmente ricordare che, affinché operi tale causa ostativa, è necessaria la compresenza:

  1. del controllo diretto o indiretto di società a responsabilità limitata o di associazioni in partecipazione e
  2. dell’esercizio da parte delle stesse di attività economiche riconducibili a quelle svolte dagli esercenti attività d’impresa, arti o professioni.

In merito al primo punto, la circolare chiarisce che per la definizione di controllo diretto e indiretto è necessario far riferimento alle previsioni di cui all’articolo 2359 cod. civ., il quale prevede che devono essere considerate controllate:

  • le società in cui un’altra società dispone della maggioranza dei voti esercitabili nell’assemblea ordinaria;
  • le società in cui un’altra società dispone di voti sufficienti per esercitare un’influenza dominante nell’assemblea ordinaria;
  • le società che sono sotto influenza dominante di un’altra società in virtù di particolari vincoli contrattuali.

In merito al secondo punto, l’Agenzia delle Entrate fornisce importanti precisazioni con riferimento al concetto di “attività economiche direttamente o indirettamente riconducibili a quelle svolte dagli esercenti attività d’impresa, arti e professioni”.

A tal proposito viene chiarito che non assumono rilievo i codici Ateco dichiarati dal contribuente e dalla società partecipata, ma sarà necessario analizzare le attività concretamente svolte da entrambe le parti: assumeranno quindi rilievo le ipotesi di attività esercitate dalla Srl appartenenti di fatto alla medesima sezione Ateco di quella in cui sono classificabili le attività esercitate dalla persona fisica in regime forfetario.