Direttiva ATAD e i prevedibili riflessi nell’ordinamento interno

La circolare in esame ha lo scopo di offrire una panoramica di carattere generale sullo stato del recepimento della Direttiva 2016/1164/UE, così come integrata dalla Direttiva 2017/952/UE, meglio nota come direttiva anti-elusione o ATAD (d’ora in avanti la “Direttiva”).

La Direttiva intende contrastare tutte quelle pratiche di elusione fiscale che incidono in misura diretta sul funzionamento del mercato interno. Nel dettaglio essa fissa una serie di limiti ai fenomeni del cd. aggressive tax planning, con particolare riguardo allo sfruttamento da parte dei gruppi multinazionali, delle disparità esistenti tra ordinamenti fiscali nazionali eterogenei.

L’Unione Europea con l’approvazione della direttiva ATAD (Anti Tax Avoidance Directive), si pone l’obiettivo di fornire ai singoli stati membri gli strumenti giuridici per eliminare le difformità normative esistenti tra i diversi ordinamenti nazionali.

 

I nostri professionisti saranno lieti di fornire ulteriori indicazioni sul tema.