Proroga del termine per la trasmissione delle spese sanitarie e veterinarie al Sistema Tessera Sanitaria.

Trasmissione delle spese sanitarie e veterinarie al Sistema Tessera Sanitaria

Con il DM 19.10.2020 il Governo aveva definito le nuove regole per la trasmissione telematica al Sistema Tessera Sanitaria delle spese sanitarie e veterinarie, prevedendo il passaggio da una periodicità annuale ad una mensile. Con il successivo DM 29.01.2021, la decorrenza della periodicità mensile è stata differita al 01.01.2022, data dalla quale tali spese dovranno essere trasmesse entro la fine del mese successivo ed è stata introdotta una periodicità transitoria semestrale per le spese sostenute nel 2021.

Con il DM 23.07.2021 il Governo, ha prorogato dal 31.07.2021 al 30.09.2021 il termine per la trasmissione al Sistema Tessera Sanitaria delle spese sanitarie e veterinarie sostenute nel primo semestre 2021, indispensabili per la predisposizione delle dichiarazioni dei redditi precompilate.

La proroga scaturisce dall’accoglimento delle richieste avanzate da alcune associazioni di categoria, per le difficoltà manifestate dai soggetti tenuti all’invio dei dati, in conseguenza al periodo emergenziale derivante da COVID 19 e all’adeguamento delle specifiche tecniche che hanno implementato i dati da comunicare.

Le novità da comunicare, infatti sono:

  • il tipo di documento fiscale (fattura o altra tipologia di documento);
  • l’aliquota IVA o la natura delle singole operazioni ai fini IVA;
  • l’esercizio dell’opzione alla messa a disposizione dei dati all’Agenzia delle Entrate ai fini della predisposizione della dichiarazione precompilata (in tal caso, non viene trasmesso il c.f. del cittadino/assistito che ne fa richiesta).

Si ricorda che l’invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria segue il “principio di cassa”, infatti, al fine di stabilire la scadenza per la trasmissione dei dati si deve far riferimento alla data di pagamento del documento fiscale che certifica le spese.