Piani Individuali di Risparmio PIR

Da quest’anno i risparmiatori retail fiscalmente residenti in Italia hanno a disposizione un nuovo strumento per ridurre il carico fiscale gravante su alcune tipologie di redditi di natura finanziaria.

Difatti, per favorire l’afflusso del risparmio verso le imprese e sostenere l’economia reale, la legge di bilancio 2017 ha introdotto i cd. Piani Individuali di Risparmio a lungo termine (PIR), vale a dire “contenitori” di strumenti finanziari che permettono all’investitore di ottenere:

  • la non imponibilità dei redditi prodotti dagli strumenti finanziari inclusi nel PIR e
  • l’esclusione del PIR dall’assoggettamento all’imposta di successione e donazione.

Nella circolare allegata trovate le informazioni sui beneficiari, sui redditi rientranti nell’agevolazione e sulle caratteristiche dell’investimento.
I nostri professionisti sono a disposizione per fornire chiarimenti.