Nuova Sabatini: il commento Andersen su Il Sole 24 Ore

Nell’articolo pubblicato su Il Sole 24 Ore si approfondisce il tema della legge Nuova Sabatini, che prevede il ripristino dell’erogazione in più quote e la possibilità di avere tutto in un’unica tranche fino a un investimento pari a 200.000 euro; è inoltre prorogato al 2025 il credito d’imposta per i beni strumentali digitali e il taglio delle aliquote del 10%.

Il partner Andersen, Marco Sensidoni, esperto di tax litigation, nel recente convegno organizzato da AIRI, Associazione Italiana per la Ricerca Industriale, sui controlli dell’Agenzia delle Entrate relativi al credito d’imposta ricerca, sviluppo e innovazione, ha analizzato le verifiche che incombono sulle imprese italiane. Le aziende che hanno usufruito (o che intendono usufruire) del credito di imposta R&D, infatti, rischiano gravose sanzioni unitamente alla apertura di procedimenti penali.

Nel webinar di AIRI Marco Sensidoni ha illustrato caratteristiche e peculiarità dei controlli effettuati dall’Amministrazione Finanziaria e le posizioni fino ad ora espresse dalla giurisprudenza, soffermandosi altresì sulle possibili strategie difensive. Ha inoltre approfondito la materia del patent box, anche alla luce della prossima Legge di Bilancio 2022 e la procedura del c.d. riversamento spontaneo, appena introdotta dal D.L. n. 146/2021 e altre novità previste dallo stesso Decreto.

In questi anni sono state numerose le modifiche normative. L’individuazione del perimetro oggettivo di applicabilità dell’agevolazione è diventato complesso, anche alla luce dell’impianto interpretativo dell’Amministrazione Finanziaria basato su una fonte extra-legale.

Le difficoltà esistenti erano note al legislatore che, infatti, in una delle prime bozze del D.L. n.34/2020 aveva previsto l’introduzione di una procedura (poi non confermata nella versione definitiva) di adempimento spontaneo per il riversamento del credito. La procedura prevista dal D.L. n. 146/2021 introduce il concetto di “riversamento” e ha richiami a sanatorie degli ultimi anni, nonostante permangano delle criticità, che auspicabilmente verranno superate al momento della conversione della legge.