Iperammortamento 4.0 senza interconnessione continua

La Legge di Bilancio del 2019 ha confermato per l’anno in corso la proroga dell’iperammortamento, precedentemente introdotto con il decreto Industria 4.0 del MiSe nel 2017.

Si tratta di un’agevolazione legata all’acquisto di beni funzionali alla trasformazione tecnologica digitale delle imprese secondo il modello “Industria 4.0”, per i quali i titolari di reddito di impresa possono fruire di un maggiore costo di acquisizione “fiscale” ai sensi dell’art. 1 comma 9, legge 232/2016.

Per potersene avvalere, l’impresa deve redigere una dichiarazione di atto notorio resa dal legale rappresentante, o una perizia tecnica di un perito al fine di attestare che il bene:

  • possieda le caratteristiche previste nell’allegato A e/o B della Legge di stabilità n.232/2016;
  • sia interconnesso al sistema aziendale di gestione della produzione o della rete di fornitura, circolare 4/E del 2017.

L’ultima condizione non sempre è facile da mantenere, soprattutto quando i beni 4.0 vengano parzialmente utilizzati “manualmente” dalle imprese o collocati in aree impervie, prive di connessione a reti telefoniche o di traffico dati.

L’Agenzia delle Entrate, consultato il MiSe in merito alla condizione descritta, ha emesso uno specifico parere relativamente a tale fattispecie (interpello 956-1660/2018) precisando che: nel caso in cui l’assenza – necessariamente temporanea – di interconnessione sia estranea all’inidoneità intrinseca del bene a soddisfare tale requisito e alla discrezionalità dell’impresa nell’acquisizione di beni con differenti caratteristiche tecnologiche, si ritiene che tali circostanze non compromettano l’applicazione del beneficio, a patto che il periodo di inattività non sia preponderante rispetto al periodo in cui tale interconnessione è presente.

L’Agenzia delle Entrate ha altresì precisato che l’eventuale utilizzo manuale del bene non pregiudica l’applicazione del beneficio qualora si tratti di una situazione sostanzialmente marginale.

Ne consegue che i titolari di reddito d’impresa potranno usufruire dell’agevolazione a titolo di iperammortamento, a patto che la mancata interconnessione:

  • non sia preponderante;
  • non dipenda da un’inadeguatezza del bene Industria 4.0;
  • non derivi da una scelta aziendale ma da circostanze esterne e non controllabili.

undefinedundefined