Francesco Marconi interviene durante la 52a edizione di Filo

Francesco Marconi partecipa alla 52a edizione di Filo, fiera internazionale b2b mirata a far incontrare aziende italiane ed estere specializzate nella produzione di filati e fibre per tessitura ortogonale e circolare.

L’evento sviluppa il tema della metamorfosi come simbiosi e armonia tra uomo e natura e dedica un workshop – dal titolo Sostenibilità: un processo virtuoso – alle nuove tendenze stimolate dalle esigenze di sostenibilità. Durante il tavolo di lavoro Francesco Marconi, Partner di Andersen e Consigliere dell’associazione Il Quinto Ampliamento, interviene su Welfare e Governance aziendale in una prospettiva di economia civile.

La quarta rivoluzione industriale ha comportato un’evoluzione non solo in merito ai modelli di produzione da parte delle aziende, ma anche e soprattutto nella concezione dell’impresa stessa e del ruolo dell’imprenditore.

La crescente necessità di migliorare la condizione lavorativa, sociale e culturale dell’ambiente in cui l’impresa opera, ha posto le basi per la nascita di una nuova società di business in grado sia di produrre ricchezza che di provvedere in maniera concreta e strutturata al benessere dell’individuo e alla salvaguardia del territorio.

Per gli imprenditori è quindi sempre più importante avvalersi di modelli di governance che rispondano alle nuove responsabilità civili. La governance deve infatti non solo garantire l’equilibrio dei lavoratori e la sostenibilità del modello di business nell’ambiente ospitante, ma anche assicurare il bilanciamento delle attività volte al beneficio comune con la sostenibilità economica e di profitto della società. Il tutto, senza perdere di vista gli interessi degli stakeholder.

Un esempio concreto di approccio sostenibile ai processi di produzione viene esposto durante l’introduzione al workshop con la presentazione dei risultati della prima fase di FiloFlow, il progetto sostenibilità di Filo.

 

Maggiori informazioni qui.