Commissione Europea: prime contromisure su giurisdizioni fiscali non cooperative

La Commissione Europea ha adottato una serie di linee guida volte a porre fine al transito di fondi UE attraverso giurisdizioni fiscali non cooperative. Tali orientamenti dovrebbero assicurare che i fondi di investimento e sviluppo esterni dell’UE non possano transitare o essere canalizzati attraverso entità situate in paesi che compaiono nella lista comune della UE (pubblicata nel dicembre 2017 e aggiornata periodicamente).
In particolare sono stabilite le norme applicabili al trattamento dei fondi dell’UE nei casi di elusione fiscale e di giurisdizioni non cooperative e vengono fornite informazioni su come i partner dovrebbero valutare i progetti cui parteciperanno entità situate nella liste UE delle giurisdizioni non cooperative a fini fiscali. Tale valutazione comprende una serie di controlli volti a individuare le entità commerciali a rischio di elusione fiscale.
In tal modo i nuovi orientamenti garantiranno che le norme siano interpretate e applicate in modo uniforme.
Una eccezione è prevista per i finanziamenti diretti quando un progetto è fisicamente realizzato in una giurisdizione fiscale non cooperativa della lista e non è collegato al riciclaggio di denaro, al finanziamento di terrorismo o all’evasione fisale, al fine di tutelare la politica di sviluppo dell’UE.

I professionisti di Andersen & Legal Italia, sono a Vostra completa disposizione per fornire la più ampia consulenza in merito ai temi sopra evidenziati.