Assegnazione energia rinnovabile a prezzo calmierato: Decreto Energy Release

Richieste entro il 21 novembre 2022

Dal 9 novembre al 21 novembre 2022 potranno essere presentate le istanze per beneficiare dell’iniziativa promossa dal Decreto Energy Release (DL 341/2022) pubblicato lo scorso 10 ottobre in attuazione di quanto previsto dal DL Energia 17/2022 in materia di cessione dell’energia da fonte rinnovabile a prezzi calmierati (art. 16-bis, DL Energia 17/2022, convertito con la Legge n. 34/2022).

Il DM del MITE indica le modalità con cui il GSE SpA, il Gestore dei Servizi Energetici, può vendere l’energia elettrica rinnovabile nella sua disponibilità a certe categorie di clienti finali.

In ordine di priorità, i beneficiari di questa iniziativa saranno i Clienti industriali, piccole e medie imprese, clienti di Sicilia e Sardegna, clienti energivori.

Nello specifico, il Decreto prevede che il GSE ceda l’energia nella propria disponibilità attraverso contratti triennali a termine (fino al 31 dicembre 2025), stipulati sulla base di una procedura svolta dal GME (Gestore Mercati Energetici) sulla propria piattaforma di negoziazione al fine di individuare i soggetti aggiudicatari e il volume di energia elettrica in cessione a loro spettante.

 

Interessanti opportunità

L’Energy Release rappresenta un’opportunità unica per le aziende italiane di abbattere i propri costi energetici arrivando in alcuni casi a dimezzare il costo della materia prima energia.

Il 31 ottobre scorso il GSE ha pubblicato sul proprio sito l’Avviso per determinare le modalità di accreditamento dei clienti finali prioritari, i quali anche in forma aggregata, ai fini della partecipazione alla procedura di assegnazione svolta nella sede di negoziazione del GME, possono partecipare sia singolarmente sia in forma aggregata. Nella stessa data è stato altresì pubblicato lo schema del Contratto di cessione dell’energia che, i soggetti aggiudicatari sottoscriveranno con il GSE.

La prima procedura è riservata ai clienti finali prioritari, che potranno presentarsi anche in forma aggregata sottoscrivendo un contratto di aggregazione come previsto dal DM stesso.

 

Ai fini della normativa in questione, sono considerati clienti finali prioritari i soggetti che, alla data di partecipazione alla procedura di aggiudicazione del GME, sono alternativamente o congiuntamente:

  • clienti finali industriali e cioè i clienti finali le cui utenze si riferiscono a unità locali operanti nei settori di attività economica oggetto di calcolo della produzione industriale da parte dell’Istituto nazionale di statistica (ISTAT)
  • piccole e medie imprese come definite dalla raccomandazione n. 2003/361/CE della Commissione europea, del 6 maggio 2003
  • clienti finali localizzati in Sicilia e Sardegna e che partecipano al servizio di interrompibilità e riduzione istantanea insulare di cui alla deliberazione dell’ARERA 16 dicembre 2020, n. 558/2020/R/eel
  • clienti finali energivori di cui al decreto del Ministro dello sviluppo economico 21 dicembre 2017
  • clienti finali energivori localizzati nelle isole Sicilia e Sardegna.

 

Solo nel caso in cui non sia stato assegnato l’intero volume di energia elettrica disponibile, il GME svolgerà una nuova procedura destinata ai clienti finali non prioritari.

I contratti di cessione stipulati dal GSE a seguito della procedura negoziata rientrano nella tipologia dei contratti a due vie e regolano la differenza tra il prezzo di allocazione dell’energia offerta in cessione (pari a 210 €/MWh, fermi restando possibili adeguamenti) e il prezzo medio mensile di vendita sul mercato organizzato dell’energia elettrica nella disponibilità del GSE.

Sarà demandato poi all’ARERA disciplinare le modalità per la copertura, a carico della collettività, degli eventuali oneri derivanti dall’attuazione del Decreto, tenuto conto dei costi di gestione sostenuti dal GSE per la procedura di selezione e gestione della piattaforma contrattuale.

 

Requisiti di accesso alla procedura di selezione

Per poter accedere al beneficio è necessario:

  • accreditarsi sul Portale ER – Energy Release del GSE
  • presentare l’offerta di acquisto attraverso la sede di negoziazione del GME, allegando idonee garanzie a conferma della volontà di partecipare alla procedura di cui al presente articolo nel limite massimo dell’1% dell’offerta medesima.

 

Come definito dall’Avviso, le Richieste di accreditamento, redatte in conformità alle istruzioni delle Disposizioni tecniche di funzionamento, dovranno essere presentate, pena l’irricevibilità, esclusivamente tramite la Piattaforma informatica predisposta dal GSE, accessibile attraverso l’Area Clienti del GSE.

Si segnala che i tempi per la presentazione delle istanze e la registrazione al portale sono molto “stretti”. Si potrà, infatti, accedere dal 9 novembre 2022 fino al 21 novembre 2022, utilizzando l’apposito modello di cui al medesimo Avviso.

 

Consulenza altamente specializzata

Andersen ritiene l’iniziativa di grande interesse per le imprese che operano nel campo dell’energia rinnovabile e sta elaborando, insieme ai propri professionisti, le migliori soluzioni per poter fornire una consulenza altamente specializzata a coloro che vorranno partecipare alla procedura negoziata come utenti finali privilegiati.

Lo studio seguirà le aziende interessate e che possiedono i requisiti previsti dal Decreto Energy Release nell’intero iter amministrativo di acquisizione dei contratti, a partire dalla scelta della forma aggregata più idonea per i soggetti partecipanti fino all’assistenza per la procedura di accreditamento nonché nella sottoscrizione del contratto di cessione.