Comunicazione delle vendite online all’Agenzia delle Entrate

L’art. 13 del DL 34/2019 (c.d. Decreto Crescita) ha introdotto nuovi obblighi di natura informativa per i soggetti passivi che facilitano la vendita di beni a distanza.

Tali obblighi riguardano la vendita a distanza di beni mediante Marketplace (mercati virtuali), piattaforme digitali, portali o mezzi analoghi.

Risulta doveroso fare chiarezza sui soggetti che entro il 31 ottobre 2019 sono obbligati a trasmettere la comunicazione delle vendite on-line (cessioni di beni) concluse mediante l’utilizzo di piattaforme digitali.

Non vengono considerati operatori che facilitano la vendita i soggetti passivi che effettuano unicamente il trattamento dei pagamenti, la catalogazione o la pubblicità di beni, il re-indirizzamento o il trasferimento degli utenti verso altre interfacce elettroniche e i soggetti che effettuano vendite online tramite propri canali online.

Non è altresì soggetto a tale comunicazione il soggetto cedente i beni.

La comunicazione delle vendite on-line obbliga i soggetti passivi residenti e non residenti (quest’ultimi dovranno identificarsi direttamente o tramite un rappresentante fiscale) a fornire, con cadenza trimestrale, per ciascun fornitore:

  • denominazione o dati anagrafici completi;
  • numero totale delle unità vendute in Italia;
  • la scelta del soggetto passivo per le unità vendute in Italia.

La mancata trasmissione dei dati o la loro incompletezza comporta in capo ai soggetti obbligati a tale adempimento l’insorgenza della qualifica di debitori d’imposta per le vendite a distanza.

Si ricorda che con la prima comunicazione, la cui scadenza è fissata per il 31 ottobre 2019, i soggetti passivi avranno l’onere di comunicare:

  • le vendite a distanza di qualsiasi bene, concluse attraverso piattaforme on-line nel periodo 1°maggio – 30 settembre 2019;
  • le vendite a distanza, concluse attraverso piattaforme on-line di prodotti elettronici (telefoni cellulari, Smartphone, consolle da gioco, tablet, PC, laptop) effettuate nel periodo 13 febbraio – 30 aprile 2019.

I professionisti di Andersen & Legal restano a disposizione per eventuali ed ulteriori chiarimenti.