Bonus alberghi 2017

La Finanziaria 2018 ha prorogato ulteriormente il credito d’imposta per il settore turistico introdotto dal D.L. 83/2014, inizialmente previsto solamente per strutture alberghiere e successivamente esteso anche ad agli agriturismi. La nuova legge ha prorogato il credito d’imposta per gli anni 2017 e 2018 ed ha altresì ampliato la platea dei destinatari, riconoscendo il credito d’imposta anche alle strutture termali. Confermata invece l’aliquota del 65% e l’elenco delle spese agevolabili, con un tetto massimo previsto di euro 200.000,00. Più precisamente, queste ultime sono:
– spese per restauro e risanamento conservativo;
– spese per ristrutturazione edilizia;
– spese per eliminazione della barriera architettonica;
– spese per il miglioramento dell’efficienza energetica;
– spese per l’acquisto di mobili e componenti d’arredo.
Il credito d’imposta dovrà essere ripartiro in due quote annuali di pari importo e sarà utilizzabile a partire dal periodo d’imposta successivo a quello di realizzazione degli interventi, in compensazione mediante modello F24.
La domanda di richiesta del credito dovrà essere compilata sul sito internet del Ministero del Beni e delle attività culturali e del turismo a partire dalle ore 10.00 del 25 gennaio 2018 ed entro le ore 16.00 del 19 febbraio 2018. L’invio della richiesta (online) firmata digitalmente deve essere effettuato dalle ore 10 del 26 febbraio 2018 ed entro le ore 16 del 27 febbraio 2018.