Assegno divorzile: “autosufficienza economica”

Cass. Civ., Sez. I, Sentenza del 10.05.2017 n. 11504

La Cassazione Civile prima sezione civile, con la sentenza n. 11504 depositata il 10 maggio 2017, compie una svolta epocale in tema di riconoscimento dell’assegno divorzile ai sensi dell’articolo 5 della Legge 898/1970, mutando radicalmente il proprio decennale orientamento. La spettanza o meno dell’assegno di divorzio, viene ancorata – per la prima volta – al parametro della “autosufficienza economica” del coniuge più debole, ritenendo superato il riferimento alla continuazione del tenore di vita goduto durante il matrimonio. Il parametro per l’attribuzione dell’assegno diviene dunque la mancanza di adeguati mezzi economici da parte dell’altro coniuge o la difficoltà di procurarseli per ragioni oggettive, ciò in ragione del principio della “autoresponsabilità economica” degli ex coniugi, quali “persone singole”.