Agevolazioni Covid-19 nel modello redditi 2021

L’art. 10-bis del Decreto Legge 137/2020, il c.d. ‘Decreto Ristori’, ha chiarito che i contributi e le indennità erogati in via eccezionale a seguito dell’emergenza dovuta dal Covid-19, di qualsiasi natura, erogati da chiunque, indipendentemente dalle modalità di fruizione e contabilizzazione, diversi da quelle esistenti prima dell’emergenze spettanti agli esercenti attività d’impresa, arte e professione o lavoro autonomo non sono:

  • Tassati ai fini IRPEF/IRES/IRAP;
  • Non rilevano ai fine del rapporto di deducibilità degli interessi passivi.

Vi è però l’obbligo della loro indicazione nei vari quadri del Modello Redditi 2021 (RE, RG, RF, LM, RU e RN) e nel prospetto dedicato agli ‘Aiuti di Stato’ nel quadro RS. Di seguito si analizza l’esposizione di alcune agevolazioni legate all’emergenza Covid-19.

 

Credito d’imposta canoni di locazione

  • QUADRO RE: non è richiesta alcuna indicazione.
  • QUADRO RG: è richiesta la doppia esposizione degli stessi sia fra i componenti positivi al rigo RG10 con codice ‘99’ sia fra i componenti negativi al rigo RG22 con codice ‘99’.
  • QUADRO RF: deve essere effettuato una variazione in diminuzione nel rigo RF 55 ‘’Altre Variazioni in diminuzione’ con il codice residuale ‘99’.
  • QUADRO LM: non è richiesta alcuna indicazione.
  • QUADRO RS ‘Aiuti di Stato’: va compilato il rigo RS401 con il codice ‘60’.
  • QUADRO RU: va compilato il rigo RU1 con la descrizione del credito al campo 1 ed il codice ‘H8’ al campo 2 e va data evidenza nei righi successivi dell’utilizzo di tale credito (compensazione con modello F24 o utilizzo nel modello redditi 2021).

N.B: Il quadro RU va compilato sempre dal conduttore anche in caso di cessione parziale o totale del credito d’imposta e va data corretta indicazione nel presente quadro dell’eventuale cessione.

  • QUDRO RN: da compilare solo nel caso di utilizzo del presente credito direttamente nel modello Redditi 2021.

 

Credito d’imposta adeguamenti ambienti di lavoro (Art. 120, DL 34/2020) 

  • QUADRO RE: non è richiesta alcuna indicazione.
  • QUADRO RG: è richiesta la doppia esposizione degli stessi sia fra i componenti positivi al rigo RG10 con codice ‘99’ sia fra i componenti negativi al rigo RG22 con codice ‘99’.
  • QUADRO RF: deve essere effettuato una variazione in diminuzione nel rigo RF 55 ‘’Altre Variazioni in diminuzione’ con il codice residuale ‘99’.
  • QUADRO LM: non è richiesta alcuna indicazione.
  • QUADRO RS ‘Aiuti di Stato’: va compilato il rigo RS401 con il codice ‘63’.
  • QUADRO RU: va compilato il rigo RU1 con la descrizione del credito al campo 1 ed il codice ‘I6’ al campo 2 e va data evidenza nei righi successivi dell’utilizzo di tale credito consentito solo tramite compensazione con modello F24 fino al 30.06.2021.

N.B: Il quadro RU va compilato sempre dal soggetto che matura il beneficio, anche in caso di cessione parziale o totale del credito d’imposta, e va data corretta indicazione nel presente quadro dell’eventuale cessione.

  • QUADRO RN: non è previsto l’utilizzo del presente credito direttamente nel modello redditi 2021.

 

Credito d’imposta sanificazione e acquisto DPI (Art. 125, DL 34/2020) 

  • QUADRO RE: non è richiesta alcuna indicazione.
  • QUADRO RG: è richiesta la doppia esposizione degli stessi sia fra i componenti positivi al rigo RG10 con codice ‘99’ sia fra i componenti negativi al rigo RG22 con codice ‘99’.
  • QUADRO RF: deve essere effettuato una variazione in diminuzione nel rigo RF 55 ‘’Altre Variazioni in diminuzione’ con il codice residuale ‘99’.
  • QUADRO LM: non è richiesta alcuna indicazione.
  • QUADRO RS ‘Aiuti di Stato’: il presente credito non viene considerato ‘’aiuto di stato’’ così come specificato dalla circolare dell’agenzia delle entrate n. 20/E del 10/07/2020 e quindi non è richiesta la compilazione del quadro.
  • QUADRO RU: va compilato il rigo RU1 con la descrizione del credito al campo 1 ed il codice ‘H9’ al campo 2 e va data evidenza nei righi successivi dell’utilizzo di tale credito (compensazione con modello F24 o utilizzo nel modello redditi 2021).

N.B: Il quadro RU va compilato sempre dal soggetto che matura il beneficio, anche in caso di cessione parziale o totale del credito d’imposta, e va data corretta indicazione nel presente quadro dell’eventuale cessione.

  • QUDRO RN: da compilare solo nel caso di utilizzo del presente credito direttamente nel modello Redditi 2021.

 

Contributi a fondo perduto

  • QUADRO RE: vanno indicati al campo 1 del rigo RE3.
  • QUADRO RG: è richiesta la doppia esposizione degli stessi sia fra i componenti positivi al rigo RG10 con codice ‘27’ sia fra i componenti negativi al rigo RG22 con codice ‘47’.
  • QUADRO RF: deve essere effettuato una variazione in diminuzione nel rigo RF 55 ‘’Altre Variazioni in diminuzione’ con il codice residuale ‘83’.
  • QUADRO LM: per i soggetti in regime forfettario vanno indicati nel campo 1 del rigo LM33, mentre per i soggetti in regime dei minimi al campo 1 del rigo LM2.
  • QUADRO RU: non è prevista la compilazione.
  • QUADRO RN: non è prevista la compilazione.
  • QUADRO RS ‘Aiuti di Stato’: va compilato il rigo RS401 con i codici aiuto dedicato per ciascun contributo:
    • ‘20’ contributo a fondo perduto DL Rilancio (art. 25, DL n. 34/2020)
    • ‘22’ contributo a fondo perduto DL Agosto (art. 59, DL n. 104/2020)
    • ‘23’ contributo a fondo perduto DL Ristori (art. 1, DL n. 137/2020)
    • ‘27’ contributo a fondo perduto DL Ristori-bis (art. 2, DL n. 149/2020)
    • ‘28’ contributo a fondo perduto DL Natale (art. 2, DL n. 172/2020)

N.B.: Si precisa che solo nel caso di utilizzo di questi codici all’interno del quadro RS401 non va compilato il campo 29 ‘Importo aiuto spettante’.

 

Contributi/indennità diversi dai precedenti

  • QUADRO RE: non è richiesta alcuna indicazione.
  • QUADRO RG: è richiesta la doppia esposizione degli stessi sia fra i componenti positivi al rigo RG10 con codice ‘28’ sia fra i componenti negativi al rigo RG22 con codice ‘48’.
  • QUADRO RF: deve essere effettuato una variazione in diminuzione nel rigo RF 55 ‘’Altre Variazioni in diminuzione’ con il codice residuale ‘84’.
  • QUADRO LM: per i soggetti in regime forfettario vanno indicati nel campo 2 del rigo LM33, mentre per i soggetti in regime dei minimi al campo 2 del rigo LM2.
  • QUADRO RU: non è prevista la compilazione.
  • QUADRO RN: non è prevista la compilazione.
  • QUADRO RS ‘Aiuti di Stato’: va compilato il rigo RS401 con il codice ‘24’ previsto per la detassazione, a norma dell’art. 10-bis del DL 137/2020, di ogni altro contributi e/o indennità a favore di imprese e lavoratori autonomi relativi all’emergenza Covid-19.

 

Bonus INPS/Casse previdenza professionali

Con la risposta 272 dell’Agenzia delle entrate e il sopracitato art. 10-bis del DL 137/2020 è stato chiarito che qualsiasi indennità percepita a seguito dell’emergenza Covid-19 non rilevano ai fini della determinazione del reddito. Quello che non è chiaro è se queste agevolazioni vadano o meno indicate all’interno del prospetto ‘Aiuti di Stato’ del modello redditi, nel caso potrebbero essere indicate all’interno del quadro RS401 con il codice generico ‘24’.

Sul punto si attendono maggiori chiarimenti da parte dell’agenzia delle entrate.

 

Andreea Borza