Vigilanza del Collegio Sindacale durante l’emergenza COVID-19

Nel corso di questo periodo di emergenza sanitaria, il collegio sindacale deve continuare a svolgere la sua funzione di controllo sull’osservanza della legge effettuando altresì  le consuete verifiche periodiche. Dovrà anche attivarsi per verificare il rispetto delle prescrizioni imposte dai vari DPCM in ossequio al rispetto delle previsioni di legge.

L’attuale contesto in cui gli organi di controllo si trovano ad operare evidenzia le ben note criticità: da un lato le limitazioni sugli spostamenti e quindi l’impossibilità di recarsi presso gli uffici amministrativi delle aziende, dall’altra il susseguirsi di numerosi DPCM i quali chiedono di verificare l’applicazione delle limitazioni imposte e delle misure previste per ostacolare la diffusione del contagio.

Il compito dell’organo di controllo è prima di tutto quello di verificare che la società si sia attenuta a quanto previsto dai DPCM in merito alle attività produttive essenziali, da questi appunto indicate, per le quali non è stata prevista la chiusura. Dopo aver verificato la reale appartenenza della società alla lista dei servizi essenziali, il collegio sindacale dovrà richiedere all’organo amministrativo delle rassicurazioni circa la conformità rispetto a quanto indicato dal “protocollo” in tema di sicurezza sul lavoro: smart working ove possibile, definizione dei criteri di ingresso in azienda, procedure igieniche e sanificazione, distanziamento sociale, gestione di aree comuni e organizzazione di turni.

Il consiglio di amministrazione è tenuto a dare informativa delle misure adottate in un’apposita riunione o in una seduta del collegio sindacale.

Nel caso in cui l’attività della società non risulti essere tra quelle definite essenziali, il collegio sindacale ha comunque il dovere di verificare che l’organo amministrativo abbia ottemperato in modo puntuale alla sospensione dell’attività e che abbia per tempo effettuato la chiusura degli uffici, dei punti vendita e che abbia infine programmato le attività di sanificazione.

Un ultimo aspetto cruciale per il collegio sindacale è il monitoraggio della prospettiva della continuità aziendale. Non essendo chiara l’entità e la durata delle ripercussioni economiche della pandemia, la continuità aziendale rischia di essere messa a dura prova e, a causa di questo, gli amministratori sono tenuti ad aggiornare le previsioni future sulla base della continua evoluzione del contesto generale.

 

Alessandro Filippo Consonni