Nuovo tracciato telematico per i corrispettivi dal 1°ottobre 2021

Il provvedimento n.83884 dell’Agenzia delle Entrate, pubblicato lo scorso 30 marzo 2021, prevede, in considerazione dell’emergenza in essere, una seconda proroga per l’avvio dell’utilizzo esclusivo del nuovo tracciato elettronico dei dati dei corrispettivi giornalieri.

Nello specifico, slitta dal 1° aprile al 1° ottobre 2021 il termine entro il quale gli esercenti, tenuti alla trasmissione dei corrispettivi, devono adeguarsi al nuovo tracciato telematico versione 7.0. I dati dei corrispettivi, quindi, potranno essere ancora trasmessi tenendo conto della versione precedente 6.0; fino al 30 settembre i soggetti interessati, potranno comunque, in via facoltativa, utilizzare il nuovo tracciato.

Tra le motivazioni della proroga, oltre alla oggettiva situazione emergenziale, vi è la contemporanea estensione dei termini fissati per la messa a disposizione delle bozze precompilate dei registri IVA, delle liquidazioni periodiche e della dichiarazione IVA (art. 1 comma 10 del DL 41/2021).

Contestualmente al rinvio appena descritto, il provvedimento prevede anche la proroga dei termini, al 30 settembre 2021, entro i quali i produttori dei registratori telematici potranno fornire la conformità alle specifiche tecniche già approvate con il provv. n.182017/2016 dell’Agenzia delle Entrate.