Comunicazione dell’opzione per la cessione del credito d’imposta e sconto in fattura per lavori edili

A partire dal 15 ottobre 2020, i contribuenti beneficiari delle detrazioni IRPEF/IRES, derivanti dalle spese sostenute per i lavori in tema di edilizia, potranno comunicare l’esercizio dell’opzione di cessione del credito d’imposta o di usufruire dello sconto sul corrispettivo ai sensi dell’art.121 del DL “Rilancio” n. 34 del 2020.

L’opzione può essere esercitata anche in relazione a ciascun stato di avanzamento dei lavori, fino a un massimo di due per ciascun intervento valevoli per almeno il 30% dell’ammontare totale dell’intervento stesso.

La comunicazione, per il 2020, dovrà essere trasmessa dal contribuente, anche tramite i soggetti che rilasciano il visto di conformità, tassativamente in via telematica all’Agenzia delle Entrate, entro e non oltre il 16 marzo 2021. In caso di comunicazione tardiva, l’opzione risulterà inefficace davanti all’amministrazione fiscale.

Le detrazioni oggetto di cessione o sconto sono riferite a:

  • interventi di efficienza energetica, per i quali è prevista la detrazione del 110% ai sensi dell’art. 119 commi 1 e 2 del DL Rilancio,
  • tutti gli interventi per l’adozione di misure antisismiche, compresi quelli che beneficiano della detrazione del 110%;
  • interventi ricompresi nel bonus facciate su edifici già esistenti;
  • lavori di recupero del patrimonio edilizio (art. 16-bis comma 1 lett. a) e b) del TUIR), in particolare interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, restauro e risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia sulle singole unità immobiliari residenziali.
  • installazione di impianti solari fotovoltaici di cui all’art. 16-bis comma 1 lett. h) del TUIR, compresi quelli che beneficiano della detrazione del 110% ai sensi dell’art. 119 commi 5 e 6 del DL Rilancio;
  • installazione delle colonnine di ricarica per le auto elettriche di cui all’art. 16-ter del DL 63/2013, compresi quelli che beneficiano della detrazione del 110% ai sensi dell’art. 119 comma 8 del DL Rilancio;

Non è possibile invece cedere il credito o ottenere uno sconto sul corrispettivo per le detrazioni IRPEF derivanti dalle spese per l’acquisto di unità immobiliari situati in edifici interamente ristrutturati di cui all’art. 16-bis comma 3 del TUIR.

Il modello da utilizzare per la comunicazione è quello presente sul sito dell’Agenzia delle Entrate denominato “Comunicazione dell’opzione relativa agli interventi di recupero del patrimonio edilizio, efficienza energetica, rischio sismico, impianti fotovoltaici e colonnine di ricarica”.