Aiuti alle imprese per la sanificazione degli ambienti di lavoro

Alessandro Poli, Associate Partner di Andersen, spiega come ottenere il credito d’imposta per le attività di sanificazione in un articolo pubblicato da IPSOA Quotidiano.

Il DL Cura Italia ha introdotto la possibilità di accedere ad un credito d’imposta del 50% a sostegno della riapertura delle imprese durante la cosiddetta Fase 2 per le spese di sanificazione degli ambienti e della strumentazione di lavoro fino ad un massimo di 20.000 euro.

Per accedere a tale agevolazione è necessario porre particolare attenzione al corretto rilascio dell’attestazione degli interventi da soggetti in possesso di abilitazione. L’inidoneità del certificatore potrebbe infatti escludere l’accesso al credito d’imposta e comportare gravi responsabilità all’impresa in tema di sicurezza sui luoghi di lavoro o verso terzi.

Il bonus tiene in considerazione anche delle spese sostenute per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale e altri dispositivi di sicurezza atti a garantire la salute dei lavoratori durante lo svolgimento delle proprie mansioni.